Abbigliamento running

Abbigliamento running

Abbigliamento running: consigli per corsa e fitness

Come vestirsi per correre al freddo

Con l’arrivo del freddo molti runner si dileguano e rimandano gli allenamenti alla bella stagione. Le temperature rigide scoraggiano anche i runner più appassionati, ma correre d’inverno in realtà fa bene e non è impossibile farlo: basta munirsi del giusto abbigliamento tecnico per la corsa.

Correre al freddo fa bene

Correre d’inverno fa bene all’organismo. La corsa ha effetti positivi sull’umore, andando a compensare il calo di serotonina dovuto alle giornate brevi e carenti di luce solare. Inoltre correre in presenza di temperature rigide rafforza il sistema immunitario, abbassando il rischio di contrarre l’influenza.

Abbigliamento da running per l’inverno

Non esiste un outfit ideale per correre durante la stagione invernale, dal momento che ciascuno percepisce il freddo in modo diverso e che le temperature possono variare di molto anche durante i mesi più freddi. I capi sportivi da corsa invernali sono realizzati con tessuti tecnici traspiranti, in grado di favorire la regolazione della temperatura corporea. L’abbigliamento da running è inoltre dotato quasi sempre di inserti riflettenti, per una corsa più sicura in condizioni di scarsa luce. In caso di corsa al buio, meglio completare l’outfit con qualche accessorio luminescente, rendendosi ancora più visibili ad auto e moto.

Abbiamo raccolto una lista di accorgimenti validi per tutti, per coprirsi in modo adeguato e rendere la corsa possibile e piacevole anche d’inverno:

  • abbigliamento aderente: è importante diminuire il più possibile la quantità di aria tra la pelle e il tessuto indossato
  • vietato il cotone: il cotone si inzuppa di sudore e si raffredda velocemente, lasciando una sensazione sgradevole di gelo-umido sulla pelle, che incide negativamente sul comfort e aumenta la possibilità di ammalarsi
  • sì ai tessuti tecnici: i tessuti più adatti per l’abbigliamento invernale da running sono quelli sintetici, come il poliestere, i polipropilene e il poliammide. Si tratta di tessuti idrorepellenti, comodi e in grado di allontanare il sudore dalla pelle
  • indossare una maglia termica a pelle nuda, di buona qualità e sopra una giacca leggera di nylon, antivento e antipioggia, dotata di zip, in modo che sia facilmente e velocemente rimovibile all’occorrenza
  • prediligere i tight, pantaloni tecnici aderenti pensati per la corsa
  • proteggere adeguatamente le estremità: mani, piedi e testa
  • copricollo: per scongiurare spiacevoli mal di gola è bene munirsi sempre di copricollo tecnici per il running nei mesi più freddi. Quando le temperature sono molto rigide però, il copricollo potrebbe non bastare e potrebbe invece servire uno scaldacollo tecnico.

Scaldacollo per il running

Coprire adeguatamente la gola quando si corre al freddo può fare davvero la differenza. Uno scaldacollo tecnico per la corsa è in grado di offrire comfort e qualità. Un buono scaldacollo deve essere idrorepellente e controllare l’umidità, mantenendo il sudore esternamente al tessuto. Ci sono scaldacollo per ogni temperatura: in pile, micropile e in tessuti tecnici più leggeri, quando il freddo non è troppo rigido. Kedra-T propone un vasto assortimento di scaldacollo per il running, pratici, funzionali e di tendenza.

 

  

Scaldacollo per top runner

Sei un top runner che cerca il massimo comfort durante la corsa? Dotato di un tessuto con struttura a “pallino”, lo scaldacollo Breathless favorisce la fuoriuscita del respiro, impedendo la formazione della condensa vicino alla bocca. Versatile e pratico, Breathless si può trasformare all’occorrenza in un comodo cappellino, colorato e di tendenza.

Scaldacollo antivento e antiacqua

Se sei un temerario della corsa e nessuna condizione climatica ti spaventa, Kedra-T ha realizzato scaldacollo tecnici antivento e antiacqua che fanno al caso tuo. Perfetto anche per sciatori e snowboarder, Bear Grylls è lo scaldacollo antivento costituto da un tessuto WindTex ed è dotato di una parte antivento frontale, che copre la gola e la bocca. Lo scaldacollo Kedra-T ha una membrana che garantisce l’articolo per una colonna d’acqua di 10000 mm e assicura massima traspirabilità. Disponibile in giallo o arancio.

Se anche Bear Grylls non dovesse bastare per le tue avventure sportive invernali, Kedra-T ha realizzato uno scaldacollo tecnico con una parte frontale e retro completamente antivento e antiacqua WindTex, mentre le due parti laterali sono in tessuto traspirante.

Correre al freddo | Temperature tra 0°C e -10°C

Con temperature sotto lo zero e fino a -10° è meglio vestirsi a strati, indossando anche l’intimo tecnico. I tight sono d’obbligo ed eventualmente è opportuno valutare se indossare una giacca tecnica più pesante. Con queste temperature è inoltre importante proteggere bene le estremità, prediligendo tessuti caldi:

  • guanti e berretto in lana
  • scaldacollo, per proteggere la gola ed evitare la formazione di condensa davanti alla bocca

Correre al freddo | Temperature tra 0°C e 5°C

Il primo strato a contatto con la pelle può essere una t-shirt tecnica traspirante, considerando che con la corsa la temperatura corporea si alza anche di 10°, ma comunque è necessario prevedere un secondo strato e una giacca leggera antivento e antipioggia. Obbligatorio indossare i tight, mentre il berretto può essere di materiale tecnico anziché in lana merino. In alternativa si può optare per una fascia paraorecchie.

Correre al freddo | Temperature tra 5°C e 10°C

In questi casi l’intimo tecnico è eccessivo: due strati possono bastare per la parte superiore – maglia tecnica a maniche corte a contatto con la pelle e maglia a manica lunga sopra – e per la parte inferiore i tight lunghi possono essere sostituiti da pantaloni a ¾, per far meglio traspirare la pelle.

Il resto dipende dalla giornata: se c’è il sole si possono anche evitare scaldacollo, copricollo, guanti e fascia paraorecchie.

Ora che sei informato sull’abbigliamento tecnico per correre al freddo non hai più scuse: prepara il tuo outfit da runner e non smettere mai di allenarti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *