Eliud Kipchoge

Eliud Kipchoge

Eliud Kipchoge: chi è il campione della maratona di Berlino

Quella del 16 settembre del 2018 è stata una giornata storica per gli appassionati del running e non solo. Durante la maratona di Berlino, Eliud Kipchoge, originario del Kenia e precisamente Kapsisiywa, ha percorso 42 km e 195 metri per le vie della capitale tedesca sbaragliando i suoi concorrenti.

Ma chi è il nuovo campione del running?

Eliud, classe 1984, si allena sin da piccolo tra le stradine del suo villaggio, da sempre sotto la supervisione di Patrick Sang, suo mentore e vincitore nel 1992 di un argento nei 3000 m siepi a Barcellona, durante i giochi olimpici, e di altri due argenti sempre nei 3000 m siepi in occasione dei mondiali, rispettivamente a Tokyo nel 1991 e a Stoccarda nel 1993.

L’allenamento costante, ma distanziato nel tempo, si è intensificato quando Patrick si è reso conto a ragion veduta del talento di Eliud, contribuendo a renderlo il campione di oggi.

La maratona di Berlino e il suo record mondiale

La maratona di Berlino è sin dalla prima edizione del 1964 uno degli eventi che ha riscosso più successo tra gli sportivi (ci furono ben 700 partecipanti, a differenza di maratone analoghe dell’epoca in cui se ne registrarono meno di 10!).

Quella del 2018 è iniziata il 16 settembre a Straße des 17. Juni, nello stesso posto in cui si è conclusa. A fare da apripista sono stati i partecipanti sulla sedia a rotelle, seguiti da handbiker e podisti. Gli atleti hanno percorso le strade di Berlino, oltrepassando la storica porta di Brandeburgo, uno dei monumenti più importanti di tutto il Paese.

È stato proprio Eliud, con il suo esile corpo da meno di 1 metro e 70 e poco più di 52 kg, ad aggiudicarsi il record mondiale della maratona.

Potrebbe interessarti anche maratona di New York.

Il record del mondo della maratona: onore a Eliud

Il record del mondo della maratona di cui Eliud si è reso protagonista ha rappresentato un traguardo importantissimo. Con le sue 2 ore, 1 minuto e 39 secondi ha battuto il secondo classificato Amos Kipruto (2 ore, 6 minuti e 23 secondi) e il terzo, Wilson Kipsang (2 ore, 6 minuti e 48 secondi).

Per quanto riguarda le edizioni precedenti a quella del 2018, seguono a Eliud Kipchoge il conterraneo Dennis Kipruto Kimetto con 2 ore, 2 minuti e 57 secondi nel 2014 e il sopracitato Wilson Kipsang con 2 ore, 3 minuti e 23 secondi nel 2013. A ricoprire il quarto posto vi è Patrick Makau con 2 ore, 3 minuti e 38 secondi nel 2011.

Escludendo la maratona di Berlino, il risultato migliore è stato registrato dall’americano Khalid Khannouchi nel 2002 in occasione della maratona di Londra, con 2 ore, 5 minuti e 38 secondi.

Il prossimo obiettivo di Eliud? Quello di percorrere i famosi 42 chilometri e 195 metri in meno di 2 ore, segnando un nuovo record mondiale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *